• Le mille indegnità della natura scivolano su di lui, disdegnando la fortuna e brandendo il ferro sanguinante di fumosa strage. (da V per Vendetta)
  • Siamo spesso da biasimare in questo, è ben provato che con un’aria devota e un’azione pia inzuccheriamo lo stesso diavolo. (da V per Vendetta)
  • E così ricopro la mia nuda perfidia con antiche espressioni a me estranee rubate ai sacri testi e sembro un santo quando faccio la parte del diavolo. (da V per Vendetta)
  • L’importante è non smettere di fare domande. (Albert Einstein)
  • Le università nascono per trasmettere la luce della civiltà, non solo per scaricare dati nei crani degli studenti. (Bruce Sterling)
  • L’utopia è come l’orizzonte: cammino due passi, e si allontana di due passi. Cammino dieci passi, e si allontana di dieci passi. L’orizzonte è irraggiungibile. E allora, a cosa serve l’utopia? A questo: serve per continuare a camminare. (da Boris)
  • Le cose che possiedi alla fine ti possiedono. (da Fight Club)
  • Tu non sei il tuo lavoro, non sei la quantità di soldi che hai in banca, non sei la macchina che guidi, né il contenuto del tuo portafogli, non sei i tuoi vestiti di marca, sei la canticchiante e danzante merda del mondo! (da Fight Club)
  • La Guida Galattica è infallibile. È la realtà, spesso, ad essere inesatta. (da Guida galattica per autostoppisti)
  • Io oso fare tutto ciò che può essere degno di un uomo, chi osa di più non lo è. (da V per Vendetta)
  • Nascondi ciò che sono e aiutami a trovare la maschera più adatta alle mie intenzioni. (da V per Vendetta)
  • È la tua ultima occasione, se rinunci non ne avrai altre. Pillola azzurra, fine della storia: domani ti sveglierai in camera tua, e crederai a quello che vorrai. Pillola rossa, resti nel paese delle meraviglie, e vedrai quant’è profonda la tana del bianconiglio. Ti sto offrendo solo la verità, ricordalo. Niente di più. (da Matrix)
  • Hai mai fatto un sogno tanto realistico da sembrarti vero? E se da un sogno così non ti dovessi più svegliare? Come potresti distinguere il mondo dei sogni da quello della realtà? (da Matrix)
  • Che vuol dire reale? Dammi una definizione di reale. Se ti riferisci a quello che percepiamo, a quello che possiamo odorare, toccare e vedere, quel reale sono semplici segnali elettrici interpretati dal cervello. Questo è il mondo che tu conosci. Il mondo com’era alla fine del XX secolo. E che ora esiste solo in quanto parte di una neuro-simulazione interattiva che noi chiamiamo Matrix. Sei vissuto in un mondo fittizio, Neo. (da Matrix)
  • L’intelligenza è utile per la sopravvivenza se ci permette di estinguere una cattiva idea prima che la cattiva idea estingua noi. (Karl Popper)
  • L’oca è l’animale ritenuto simbolo della stupidità, a causa delle sciocchezze che gli uomini hanno scritto con le sue penne. (Anonimo)
  • Siamo in missione per conto di Dio. (da The Blues Brothers)
  • Buona parte dei guai di questo mondo sono dovuti al fatto che gli intelligenti sono spesso dubbiosi e gli imbecilli sempre sicuri. (Bertrand Russell)
  • Possiamo perdonare un bambino quando ha paura del buio. La vera tragedia della vita è quando un uomo ha paura della luce. (Platone)