Pare che, per festeggiare i 20 anni del kernel Linux (e poiché cominciava a diventare ingestibile la numerazione delle subrevisioni della versione 2.6), Linus Torvalds abbia deciso, secondo un piano stilato dal Kernel Summit dello scorso anno, di rilasciare la versione 3.0 di Linux.

Nessuna differenza sostanziale, sia ben chiaro, se non l’integrazione di driver o di altre cose (come al solito). Nessuna riscrittura da zero del codice o altri esotismi tanto in voga, solo il fatto che (parola di Linus):”semplicemente non posso contare più così tranquillamente oltre il 40“.

Qui trovate l’annuncio tramite mailing-list del rilascio ufficiale della prima Release Candidate e qui il chilometrico changelog.

Annunci